CAMPANIA – Calo del 2,8% per il Pil regionale. Il dato nel rapporto Bankitalia

E’ tra le peggiori in Italia la situazione economica della Campania: lo scorso anno ha avuto un crollo del Prodotto interno lordo del 2,8% ed il tasso di disoccupazione tra i più elevati d’Europa, pari al 12,6%. E’ quanto risulta dal rapporto sull’economia regionale di Bankitalia, presentato oggi a Napoli. Giovanni Iuzzolino di Bankitalia ha spiegato che gli effetti della crisi, sono più severi per l’incapacità di crescita economica registrata dalla regione. Il calo del Pil, del 2,8% secondo Bankitalia, rappresenta un salto indietro di sette anni per la Campania, e un duro colpo assestato a una struttura fragile. Altro dato preoccupante, è rappresentato dall’ultimo posto della Campania nella graduatoria dei tassi di occupazione delle regioni europee, cui si aggiunge l’aumento della percentuale di famiglie al di sotto della soglia di povertà, che raggiunge quota 22%. Secondo il responsabile del rapporto sull’economia regionale, la Campania non ha recuperato nulla del suo ritardo di sviluppo accumulato negli ultimi 50 anni.

Lascia un Commento