Camerota (SA) – Sequestrati 16mila metri di reti da pesca fuorilegge

16mila metri di reti fuorilegge sono stati sequestrati al largo di Marina di Camerota nel Cilento nel corso di un’operazione coordinata dal Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Napoli. Al centro della operazione, un motopeschereccio proveniente dalla Calabria che, a circa 60 miglia dal litorale di Marina di Camerota, era impegnato nella pesca illegale di pesce spada. Individuato da una motovedetta della Capitaneria di Porto di Napoli, l’imbarcazione è stata quindi scortata fino al porto del Comune cilentano dove personale della locale Guardia costiera ha provveduto al sequestro di 16mila metri di rete cosiddetta "spadara" e al sequestro di 300 chili di pesce spada. Il comandante del peschereccio ha ricevuto una sanzione amministrativa di circa 2mila euro.

Lascia un Commento