Battipaglia (SA) – Vertenza Alcatel, dipendenti minacciano di darsi fuoco

Cinque lavoratori dell’Alcatel di Battipaglia (Salerno) sono entrati nello stabilimento e minacciano di darsi fuoco con taniche di benzina e bombole di gas se non sarà rivista la decisione dell’azienda di sospendere le attività manifatturiere. Gli incontri finora avuti per cercare una soluzione non hanno prodotto alcun risultato. Nell’azienda, dove si realizzano apparati di telecomunicazione, sono 200 i dipendenti, tra attività produttiva e ricerca e sviluppo, e altri 300 gli interinali. "E’ necessario – sottolinea Giovanni Sgambati, segretario generale della Uilm Campania – che si attivi un percorso di confronto per evitare conseguenze drammatiche. Non é con gesti disperati che si risolve la situazione".

Lascia un Commento