Battipaglia (SA) – Lite tra due rumeni, un accoltellamento

Poteva trasformarsi in tragedia, una lite scoppiata ieri, a Battipaglia, tra due rumeni di 31 e 45 anni, sfociata in un accoltellamento. Il diverbio, in seguito al quale è rimasto ferito il 31enne, poi condotto in ospedale, sarebbe avvenuto proprio a casa di quest’ultimo. Il giovane ferito sarebbe colpevole di aver condiviso l’opinione della sorella, moglie del feritore, la quale si lamentava che il proprio consorte non le avrebbe permesso di lavorare come badante il giorno di Natale. Il 45enne dopo aver colpito il cognato con un coltello a serramanico con lama da 8 cm, è fuggito portando con sé la moglie, allo scopo di trovare rifugio presso l’abitazione della famiglia dove la donna faceva la badante. L’uomo è stato però individuato dagli agenti della polizia di stato che lo hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Lascia un Commento