BASILICATA – Piano Casa. Il consiglio regionale si oppone al Governo

Il Consiglio regionale della Basilicata ha deciso di costituirsi in giudizio contro il Governo, "che ha impugnato davanti alla Corte costituzionale l’articolo otto, comma tre della legge regionale numero 25 del 2009", il cosiddetto "Piano Casa", nella parte riguardante "il fascicolo di fabbricato". Secondo l’assemblea lucana "la norma contestata non determina un aggravamento degli adempimenti e degli oneri amministrativi posti a carico dei privati, ma trattasi di disposizione ricognitiva dei documenti autorizzativi". Nel corso della riunione è stato approvato, sempre all’unanimità, un disegno di legge sulla "disciplina delle funzioni in materia di difesa della costa", che "sancisce la disciplina del decentramento delle funzioni amministrative" e autorizza la Regione "ad adottare il Piano regionale delle coste basato sui principi dello sviluppo sostenibile e della pianificazione integrata della zona costiera". Sono stati anche approvati all’unanimità altri provvedimenti, fra cui la proposta di legge del consigliere Pittella (Pd) sul "riconoscimento della figura professionale di autista soccorritore" e la modifica di leggi regionali in materia forestale "per anticipare l’avvio dei cantieri a partire dal 2010".

 

Lascia un Commento