Baronissi (SA) – I bimbi della scuola di Antessano adottano un’orfana del Burundi

Un atto d’amore verso il prossimo. I bambini della seconda classe della scuola elementare “Collodi” di Antessano, sono i piccoli protagonisti dell’adozione a distanza di Nibaruta Vestine: un’orfana di 6 anni del Burundi. I genitori di Vestine sono morti di malattia alcuni anni fa, la piccola vive, con enormi difficoltà, in località Kamenge con una parente che deve badare a sette persone. Mangia una sola volta al giorno, e solo un piatto di fagioli e riso. “L’adozione avvenuta attraverso la locale associazione “Il Mantello” e l’associazione Valeria Tonna-Caritas Diocesana Onlus di Piacenza – spiega la rappresentante di classe Papini – permetterà alla bambina di frequentare la scuola, pasti per un anno, sale e sapone, oltre ad una coperta ed una zanzariera che servirà ad evitarle malattie. La foto della bambina è stata affissa nell’aula in modo che i bambini possano considerarla una nuova compagna». E’ un gesto che i genitori dei bambini hanno deciso di compiere insieme ai docenti e dirigenti scolastici per sensibilizzare i bambini sui temi della povertà e della solidarietà. Anche il sindaco di Baronissi Giovanni Moscatiello ha espresso vivo apprezzamento per l’iniziativa: «Esempi educativi come questi rappresentano il valore aggiunto di un processo formativo che la scuola, insieme alla famiglia e le istituzioni – sottolinea – ha il compito di costruire non solo con il sapere scolastico, ma anche attraverso forme di crescita culturale ed etica in grado di plasmare in maniera completa la personalità di un bambino»

Lascia un Commento