Baronissi (SA) – Arriva il Nonno Civico. Approvato anche il Consiglio Comunale dei Ragazzi

Una nuova figura pronta ad affiancarsi al ruolo istituzionale del Comune di Baronissi: il nonno civico. La proposta di adozione di questa “figura amica”, avanzata dal consigliere del gruppo “Impegno Civico” Tonino D’Auria ed approvata all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale, sarà vagliata a breve per avviare la fase dell’istruttoria e della successiva definizione del progetto. Insieme a quest’idea, anche il progetto riguardante l’istituzione del consiglio comunale dei ragazzi come forma di partecipazione democratica nel solco del principio di cittadinanza attiva. «L’istituzione del "Nonno Civico" si colloca  fra quelle iniziative che prefigurano una città  "amica" dei suoi abitanti, dove il quartiere e la strada non vengano percepiti come territori ostili irti di pericoli, ma luoghi popolati da figure amiche, dove sperimentare percorsi di autonomia  e  conoscenza – spiega nelle sue motivazioni il consigliere D’Auria – Con l’istituzione del “Nonno Civico” si intende quindi promuovere un sistema di sicurezza urbana, con l’attivazione del Servizio di Sorveglianza davanti alle Scuole e nei parchi giochi. L’istituzione di una figura di riferimento è utile al fine di prevenire, all’interno del proprio ruolo e delle proprie competenze, il formarsi di fenomeni anomali che mettono a repentaglio la sicurezza degli alunni all’entrata e all’uscita della Scuola, e di farli sentire sicuri anche nell’atto della fruizione dei parchi giochi. Con questo progetto si vuole affermare la cultura della legalità e del rispetto del bene pubblico – prosegue – valorizzare il tempo, le competenze, le conoscenze degli anziani, costruire un punto di incontro tra domanda/offerta di volontariato civico». Il “nonno civico” svolge di norma il proprio servizio presso le scuole cittadine (elementari e medie) invitando i minori ad utilizzare l’attraversamento pedonale, nelle aree gioco dove funge da "monitore" civico sul territorio, segnalando eventuali problemi e necessità di intervento. Svolge compiti di assistenza, tutela e vigilanza ambientale (prevenzione atti di vandalismo, segnalazione danni), monitoraggio del decoro e dell’arredo urbano. "a proposta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, invece, nasce dall’esigenza di rendere partecipi i ragazzi alla vita pubblica al fine di sensibilizzarli ad un più proficuo senso di appartenenza alla comunità civile. Nella nostra collettività, come in tutte le altre, si fa sempre più ragguardevole un esteso senso di disagio giovanile che si manifesta soprattutto in comportamenti poco edificanti – sottolinea il consigliere Tonino D’Auria – Il compito, tra l’altro, del Consiglio Comunale dei Ragazzi sarà quello di educare e rendere i ragazzi protagonisti di modelli virtuosi e primi interpreti dei valori della legalità e della sana partecipazione. Penso, infatti, a dinamiche partecipative legate all’educazione alla vita civica e democratica; alla viabilità ed educazione stradale; alle attività culturali sportive e del tempo libero; all’attività per consolidare solidarietà ed amicizia; alla pubblica istruzione ed educazione alla salute; all’ambiente; alla riscoperta e valorizzazione della storia e tradizione del Comune: sono tutte tematiche – conclude l’esponente del gruppo “Impegno Civico” – in cui i ragazzi possono dare un fattivo contributo».

Lascia un Commento