Angri (SA) – Truffa da 2 milioni al servizio sanitario, 5 arresti

Una truffa di circa 2milioni di euro ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, è stata scoperta dai carabinieri del Nas di Salerno, che hanno eseguito 5 ordinanze di custodia cautelare nei confronti del Presidente, del Direttore Sanitario, della Coordinatrice amministrativa e di un’impiegata di un centro di riabilitazione psicomotoria accreditato di Angri. Un provvedimento è scattato anche per un medico dell’Asl SA/1, che è stato sottoposto alla sospensione dai pubblici uffici. Le accuse sono di associazione per delinquere, falso, corruzione e minaccia aggravata. In particolare, le indagini del Nas hanno evidenziato che gli arrestati falsificavano le schede di presenza e delle prestazioni sanitarie dei pazienti in modo da ottenere rimborsi esorbitanti da parte della Asl. Complici della truffa anche i medici prescrittori che, in cambio di regali, dirottavano i pazienti verso la struttura. Infine, i militari hanno scoperto che a pazienti o genitori di persone diversamente abili, sono state rivolte minacce velate di interrompere le cure in caso di rifiuto a firmare le false attestazioni di presenza giornaliera.

 

 

Lascia un Commento