Agropoli (SA) – Sanità, unità di crisi negli ospedali di Agropoli e Roccadaspide

Gli ospedali di Agropoli e Roccadaspide non saranno più dotati di pronto soccorso, ma di "unità di crisi" con il conseguente salvataggio dei reparti di rianimazione. Inoltre, è prevista la conversione in polo oncologico per il nosocomio di Agropoli e in polo di riabilitazione per Roccadaspide, mentre l’ospedale di Sapri perderà il reparto di terapia intensiva. E’ quanto previsto nella delibera regionale sulla riorganizzazione ospedaliera in Campania varata venerdì scorso. La scomparsa di un’azienda sanitaria locale tra le tre esistenti nella provincia di Salerno, secondo voci sempre più insistenti potrebbe portare all’acquisizione del territorio di Pontecagnano, attualmente compreso nella Salerno 2, all’Asl Salerno 3. “Per una analisi più approfondita bisognerà attendere la lettura degli atti adottati dalla Giunta Regionale – ha affermato il direttore generale dell’Asl Salerno 3, Donato Saracino”.

Lascia un Commento