Agropoli (SA) – I beni del comune a rischio pignoramento

A rischio pignoramento i beni patrimoniali del Comune di Agropoli. Il tribunale di Vallo della Lucania ha infatti emesso un decreto ingiuntivo nei confronti del Comune debitore di circa 1milione e 400mila euro verso il CoRiSa 4, il consorzio per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti in 49 comuni del Cilento, tra i quali appunto Agropoli. Il decreto firmato dal giudice Graziano è provvisoriamente esecutivo, per cui l’eventuale pignoramento potrebbe scattare ‘ad horas’. Il Comune ha 120 giorni di tempo per presentare ricorso. Tra i beni patrimoniali nel mirino del legale del CoRiSa 4, vi è un palazzo settecentesco che sorge a pochi metri dal mare, nei pressi del porto turistico, sede fino a qualche anno fa della Pretura e possibile sede del futuro Museo del Mare.

Lascia un Commento